7 marzo 2007

L'Unione rifinanzia la guerra per un anno

E si fanno chiamare pacifisti!

Ecco il decreto legge pubblicato nella G.U. e che domani sarà convertito in legge dalla Camera dei Deputati!

Tra le più stupefacenti acrobazie di retorica e di demagogia, con un gergo politichese intriso della più spudorata ipocrisia da parte di eletti del calibro di Ranieri dei Democratici di sinistra, di Mantovani di Rifondazione comunista e di Venier dei comunisti italiani, domattina il Parlamento approverà il finanziamento delle nostre missioni militari all’estero fino al 31 dicembre 2007, invece che solo fino al 30 giugno!

Tanta è la paura di questa inesistente maggioranza di spappolarsi ogni sei mesi che è riuscita nel capolavoro di stanziare 310 milioni di euro per la missione in Afghanistan, assicurata così fino alla fine dell’anno.

L’opposizione, logicamente, si appresta a votare sì, ma il sapore di continua presa in giro al suo “popolo della sinistra” da parte di questi pacifisti al potere non può non lasciare anche noi, che pacifisti non siamo, senza un senso profondo di disgusto.

Eccoli qui, da Fo a Zanotelli, quelli che implorano i loro referenti al Parlamento di non votare sì al la guerra!

Piccolo dettaglio: anche la missione Unifil in Libano è stata rifinanziata per tutto l’anno, peccato però che il mandato dell’ONU scada il 31 agosto e ancora non se ne conoscano le prossime risoluzioni, ammesso che ci saranno.

Tags: Unione, Afghanistan, Guerra, Pacifisti

|

Links to this post:

Crea un link

<< Home